Avete mai sentito parlare di hacker di viaggio (o travel hackers)? Sono persone che sfruttano ogni possibile informazione per arrivare a viaggiare gratis, volando gratis, dormendo gratis. Qui una lista dei 3 migliori libri a cura di veri hacker di viaggio.

1. James Zeller, The Travel Hacking Pocket Guide (2015) – le ovvie basi – Formato Kindle – Gratis

2. Shea Hendricks, Travel […] with less than 30$ a day (2016) – per risparmiare di più, leggendo di meno (40 pp) – Formato Kindle – Gratis

3. Matt Kepnes, How to travel the world on 50$ a day (2015) – per capire tutto e laurearci (335 pp) – Formato Kindle – 8,48 €

Ferry from Vancouver to Victoria, BC (foto di Annamaria, 25 luglio 2016)
Traghetto da Vancouver per Victoria, BC (foto di Annamaria, 25 luglio 2016)

Alcuni esempi di come ragionano gli hacker di viaggio:

  • Sanno tutto su come accumulare (e mantenere attive) le miglia dei programmi frequent flyer;
  • Utilizzano i punti dei programmi di fidelizzazione delle carte di credito per convertirli in miglia o pernottamenti presso le catene alberghiere affiliate (non dimenticandosi di usare sempre quella carta anche per un semplice regalo) ;
  • Prima di ogni viaggio, si informano sulle attrazioni disponibili gratuitamente presso le destinazioni che visiteranno;
  • Sanno come abbinare il viaggio a un’esperienza di volontariato.

In fondo, cosa c’è di meglio del viaggiare
per dimostrare che pirati siamo?

SHARE
Previous articleOgnissanti e Natale con Freddie su Tripsta
Next articleHaiku di viaggio: sognando il Giappone
Annamaria è una fotografa anarchica nel senso che non sa fotografare e non aspira alla carriera, ma ama viaggiare e, nel tentativo di fissare negli occhi l’anima dei luoghi visitati, scatta ogni volta migliaia di inutili foto alla ricerca del momento topico. Insegna, con più impegno e fortuna, lingua e letteratura inglese presso un liceo della riviera adriatica (trascorrendovi la stagione invernale visto che d'estate preferisce viaggiare). Nel 2015 ha concluso il giro dei 5 continenti, visitando, tra l’altro, Singapore, il Vietnam, l’Australia e la Nuova Zelanda.

LEAVE A REPLY