Dohop ha una grafica semplicissima e infantile ma calda a dispetto delle origini islandesi: un vettore arancione, una valigia, un aereo e una palma verde su di un isolotto. Ma che cos’è? Semplicemente il motore di ricerca che ha battuto, tra gli altri, Cheapflights, FareCompare, Kayak, Momondo e Skyscanner (dai colori quasi “interisti” francamente monotoni) quale miglior sito di comparazione di voli del 2016. E non è la prima volta che accade. Già nel 2014 www.dohop.com si era aggiudicato il premio quale World’s Leading Flight Comparison Website al World Travel Awards e altre 4 volte è risultato tra la rosa dei nominati. Il premio, istituito nel 1993 per celebrare le eccellenze nell’industria del turismo, rappresenta il benchmark di qualità sia per i professionisti del settore che per i consumatori più attenti.
Dohop offre anche servizi quali la ricerca di hotel e noleggio di auto oltre a un programma di affiliazione per aeroporti e siti di viaggio. Il tutto da Reykjavik in 29 lingue.

www.dohop.com Provare per credere!

SHARE
Previous articleDove si va nel 2017?
Next articleUn’idea (lowcost?) per l’estate, anzi due: la Corea del Sud e…

Annamaria è una fotografa anarchica nel senso che non sa fotografare e non aspira alla carriera, ma ama viaggiare e, nel tentativo di fissare negli occhi l’anima dei luoghi visitati, scatta ogni volta migliaia di inutili foto alla ricerca del momento topico.
Insegna, con più impegno e fortuna, lingua e letteratura inglese presso un liceo della riviera adriatica (trascorrendovi la stagione invernale visto che d’estate preferisce viaggiare).
Nel 2015 ha concluso il giro dei 5 continenti, visitando, tra l’altro, Singapore, il Vietnam, l’Australia e la Nuova Zelanda.